Studi VOTO

Il progetto VOTO

È dal 1977 che, al termine di ogni votazione federale, vengono svolti sondaggi su incarico del Consiglio federale per cercare di comprendere il comportamento e i motivi che spingono i cittadini a votare in un determinato modo. Finora questi sondaggi erano conosciuti sotto il nome di analisi Vox. Nel 2016 il Consiglio federale ha riassegnato l’incarico mediante un concorso pubblico: nuovi organi si occupano ora di svolgere il progetto, che è stato rinominato VOTO.

Chi partecipa al progetto

Gli studi VOTO vengono svolti dal Centro di competenza svizzero in scienze sociali FORS di Losanna e dal Centro per la democrazia di Aarau (ZDA), in collaborazione con l’istituto di sondaggio LINK. Tutti i partner di progetto lavorano seguendo i più elevati standard scientifici.

FORS è un istituto di ricerca nazionale che si concentra sulle scienze sociali, svolge inchieste scientificamente complesse, pubblica i più recenti risultati delle ricerche e si occupa anche dell’archiviazione e della pubblicazione di dati quantitativi nel campo delle scienze sociali. Oltre a VOTO, FORS lavora anche ad altri studi scientifici, come per esempio il progetto di studio elettorale Selects, il panel sulle economie domestiche e la European Social Survey. FORS ritiene essenziale che i dati rilevati grazie a mezzi pubblici vengano messi a disposizione gratuitamente per analisi secondarie e che siano documentati nel rispetto di standard internazionali e poi archiviati correttamente. Gli studi VOTO sono diretti da Anke Tresch, professoressa di scienze politiche presso l’Università di Losanna, responsabile da febbraio 2017 dello studio elettorale svizzero Selects.

Il Centro per la democrazia di Aarau (ZDA) è stato fondato nel 2009 per dedicarsi alla ricerca e alla dottrina della democrazia in tutte le sue forme negli ambiti delle scienze politiche, della giurisprudenza e della formazione politica al massimo livello universitario. Lo ZDA è un istituto gestito congiuntamente dall’Università di Zurigo e dalla Fachhochschule Nordwestschweiz. In qualità di centro di ricerca accademica si occupa, a livello interdisciplinare, della ricerca di base e delle questioni scientifiche attuali che concernono la democrazia. Lo svolgimento degli studi VOTO compete a Thomas Milic, politologo, dottore e collaboratore di progetto presso lo ZDA.

LINK è invece il principale istituto di sondaggio svizzero nel campo della ricerca sociale. Da anni è partner di istituzioni pubbliche e scientifiche e si occupa dello svolgimento di rilevazioni scientificamente complesse. Per gli studi VOTO, LINK impiegherà intervistatori e intervistatrici appositamente selezionati e istruiti.

Il sondaggio

I questionari vengono preparati da FORS e dallo ZDA prima di ogni votazione, mentre la loro elaborazione spetta esclusivamente a VOTO.

Pochi giorni dopo le votazioni federali, l’istituto LINK effettua interviste telefoniche con 1500 aventi diritto di voto selezionate a caso, rilevando gli argomenti ritenuti decisivi dai votanti. Oltre a queste informazioni vengono registrati anche le opinioni politiche generali, il posizionamento sull’asse sinistra-destra, la frequenza di partecipazione, le fonti d’informazione usate e altro, così come i principali dati sociodemografici degli intervistati.

Circa otto settimane dopo ogni votazione, la Cancelleria federale pubblica i risultanti rapporti di analisi, che possono essere scaricati liberamente in tedesco, francese e italiano cliccando qui.

Tutti i dati vengono anonimizzati: ciò significa che non viene pubblicato alcun nome, indirizzo o data di nascita e che, al termine dello studio, tutti i dati di contatto vengono cancellati. In questo modo è impossibile risalire a singole persone sulla base dei dati pubblicati. Dopo la pubblicazione dei rapporti VOTO, i dati vengono messi a disposizione per analisi secondarie. Per accedere ai dati e per ulteriori informazioni sul progetto di ricerca, cliccare qui.

Per domande e maggiori informazioni, inviare un’e-mail a: info@voto.swiss